Ponte Castrola GruppoRipulito il sentiero dell'antico ponte di Castrola sulla Limentra Orientale
Sabato 18 agosto 2018 una nutrita squadra di volontari del CAI, del Gruppo Studi Locali Alta Valle del Reno e della Pro Loco di Costozza si sono dati appuntamento al Molino di Casio e hanno ripulito il bel sentiero 167B lungo il torrente Limentra Orientale, nel tratto compreso tra il Molino di Casio e il bivio per Provalecchio. Il sentiero consente di raggiungere l'antico ponte ottocentesco a schiena d'asino di Castrola che unisce le due sponde del torrente. I volontari hanno liberato anche ai due accessi al ponte ormai quasi interamente ostruiti dagli alberi e dalla vegetazione infestante.
Il ponte, miracolosamente in piedi, versa da anni in stato di abbandono e di degrado. La
pulizia che abbiamo eseguito ha lo scopo di promuoverne il salvataggio e quindi il restauro. Domenica 16 settembre 2018, verrà pertanto organizzata dal Gruppo Studi Locali Alta Valle del Reno, assieme a Radio RDM e al CAI Alto Appennino Bolognese di Porretta Terme, una giornata al Ponte di Castrola dove saranno presenti i Sindaci dei due comuni interessati. Il programma dettagliato della giornata verrà pubblicato a breve non appena definito nei suoi dettagli.
Grazie a tutti i partecipanti per la splendida giornata trascorsa in compagnia. Abbiamo lanciato il primo sassolino nello stagno...

Documentazione fotografica

Ponte Castrola

Sabato 18 agosto 2018, in collaborazione con il Gruppo Studi Locali Alta Valle del Reno
Pulizia sentiero al ponte di Castrola sul torrente Limentra Orientale
Il CAI Alto Appennino Bolognese di Porretta Terme e il Gruppo Studi Locali Alta Valle del Reno organizzano una giornata dedicata alla pulizia del sentiero 167B che conduce all'antico ponte di Castrola, nel tratto dal Molino di Casio a Provalecchio.
Lo scopo è quello di promuovere il salvataggio e quindi il restauro del bellissimo ponte che risale al 1850 e che è ancora, miracolosamente, in piedi.
Programma
Ore 8:00 - Ritrovo nel piazzale degli Alpini (stazione di Prretta lato Berzantina) e  partenza con auto proprie per il luogo dell'intervento.
Al mattino fino alle ore 13:00 - Organizzazione squadre di lavoro e, a seguire, interventi di manutenzione e pulizia del sentiero e dei due accessi al ponte invasi dalla vegetazione.
Si raccomanda di indossare abbigliamento adeguato con calzature robuste e guanti da lavoro. Chi ne è provvisto porti con se attrezzi da lavoro (pennati, cesoie, seghetti, falcetti, forbici da potatura, ecc.).
Per programmare la giornata è opportuno che chi partecipa comunichi la sua adesione a:
Mauro Lenzi, cell. 366 2072161 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Renzo Zagnoni, cell. 340 2220534 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Locandina con programma dettagliato ---> pdf icon


Riaperto il sentiero n. 456 in Loc. Sassaroli sotto il Picco del Falco (Comune di Castel d'Aiano)
Si informa che è stato riaperto il sentiero 456, nella tratta tra i bivi con i sentieri 194A - 194B e l'innesto con il sentiero 400/3 in località Caseletta.
La frana di grossi massi caduti dall'alto che impediva il passaggio nella zona denominata Sassaroli, poco sotto il Picco del Falco viene ora aggirata con una breve deviazione del sentiero eseguita dai volontari del Gruppo Trial di Protezione Civile di Castel d'Aiano che ringraziamo per la preziosa collaborazione.

 

IMG 5765

Cumulo di neve sul sentiero n. 119 (Guido Ruffo) Segavecchia - Corno alle Scale
detto anche del "Poggio di Mezzo".
Si segnala una difficoltà lungo il sentiero n. 119 (sentiero Ruffo) detto del "Poggio di Mezzo" che dalla Segavecchia sale al Corno alle Scale.
A quota 1200 m s.l.m, nel punto di attraversamento del fosso (3° guado) è ancora presente la testa di una grossa valanga dello scorso inverno che ha interrotto il normale corso del sentiero, modificando parzialmente la morfologia locale.
Si consiglia vivamente:
- di NON attraversare la massa nevosa passando sul ponte di neve che non garantisce la stabilità;
- di fare attenzione durante l'attraversamento del fosso perché lo strato di neve presente a terra e sulle sponde è molto compatto e scivoloso, simile al ghiaccio.
Per attraversare il fosso passare a valle della massa nevosa, spessa alcuni metri, e risalire lungo la sponda destra orografica del fosso per circa 100 metri fino ad incontrare una evidente piazzola (ex carbonaia) da dove si può imboccare di nuovo il tracciato del sentiero ben segnalato.
Qui sotto una foto con la segnalazione del punto di attraversamento consigliato.

Sentiero 119 Aggiramento cumulo dei neve

 

 

 

 

 

 

 


Giornata Sentiero 01

"Giornata del Sentiero" a Casa Calistri
Sabato 9 giugno 2018 sarà una giornata da ricordare. Un bel gruppo composto da adulti e bambini si e dato appuntamento davanti alla Pro Loco di Casa Calistri per dedicare un po' del loro tempo alla manutenzione del sentiero 153 nel tratto da Case Trogoni all'antico Ponte del Nibbio sul Rio Muraglio.
Armati di vernici, pennelli, zappe, rastrelli, cesoie, seghetti, mazze e motoseghe tutti i partecipanti hanno lavorato circa quattro ore; chi a ripristinare i segni bianchi e rossi ormai sbiaditi, chi a sistemare il fondo del sentiero e a costruire canalette per regimentare le acque piovane, altri a sfalciare l'erba e le ortiche, altri a togliere rami e alberi caduti e chi a ripristinare con arte e ingegno uno smottamento del sentiero poco prima del ponte del Nibbio.
E mentre il gruppo si impegnava nel bosco, nella cucina della Pro Loco fervevano in preparativi del pranzo che di li a poco avrebbe rifocillato e ricompensato tanto lavoro.
La giornata è stata organizzata dal CAI Sezione Alto Appennino Bolognese di Porretta Terme, dall'Associazione Happy Trail MTB e dalla Pro Loco "Il Quinto" di Casa Calistri. Grazie a tutti, partecipanti e organizzatori, per la splendida giornata trascorsa in compagnia.

Documentazione fotografica